“TAR…tari” all’assalto !

Abbiamo da sempre avuto dubbi sul ricorso al TAR per la questione IMU AGRICOLA e oggi ne abbiamo ancor di più !
Perchè riteniamo che in politica, come nella vita privata, sia necessario fare sempre la scelta migliore, quella ponderata, che cura il vero interesse, piuttosto che seguire necessità di propaganda.
Noi non siamo politici di professione forse per questo non ragioniamo con l’ansia del consenso che non significa però essere meno attenti e/o tecnicamente preparati.
Quella che potete leggere è una nota pubblica che abbiamo ricercato in questi giorni del MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE firmata dal sottosegretario On. Pier Paolo Barretta il 4 Dicembre 2014.
Questo documento è inesorabile rispetto alle tesi dell’amministrazione Pergolese, perché come vedete nella lettera è indicata chiaramente l’intenzione dello stesso governo di RIDEFINIRE I CRITERI DI CALCOLO GIA’ IL 4 DICEMBRE 2014, ben prima del ricorso effettuato dalla giunta Baldelli che avrebbe “spaventato” Renzi costringendolo a fare retromarcia.
Sarà piuttosto proprio per questo che mentre i 3.450 (circa) comuni coinvolti in tutta Italia se ne sono stati buoni ad aspettare e solo il Comune di Pergola e pochi altri “amici” di vallata hanno deciso di spendere soldi in questa faccenda ?
Con un governo che aveva già manifestato le sue intenzioni di rivedere la norma in forma scritta, con un ricorso già presentato da organi ben più forti di un singolo comune (4 ANCI regionali), con una sospensiva sui pagamenti già in essere, solo chi voleva far di questo una propria arma di propaganda di massa poteva pensare di gettare risorse in un’operazione del genere e architettare tutta questa comunicazione.
Se l’amministrazione di Pergola ha bisogno quindi di continuare nella sua propaganda che faccia pure, ma sul discorso IMU agricola non può continuare a prendere in giro in questo modo tutta la cittadina.
Noi vi invitiamo come sempre a non credere a noi ma ad informarvi, a ricercare e a verificare quello che vi viene raccontato, perché non esiste un Davide contro Golia ma solo l’abilità politica capace di scegliere la giusta leva per parlare alla pancia dei cittadini meno informati.
Ricordiamo che Serra, Frontone, Cagli, ecc… insieme agli altri 3450 (circa) comuni d’Italia, non pagheranno l’IMU sui terreni agricoli proprio come noi mentre noi pagheremo un ricorso al TAR evitabile e sapientemente utilizzato per condizionare l’opinione a spese dei cittadini !
‪#‎documentiufficialicontrolapropaganda‬

 

Imu agricola

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.