Ospedale: basta strumentalizzazioni!

BASTA STRUMENTALIZZAZIONI E BASTA CERCARE NEMICI DOVE NON CI SONO.

NON ESISTONO PERGOLESI CHE “REMANO CONTRO” L’OSPEDALE !

In seguito agli strascichi generati dalla discussione del proprio ordine del giorno presentato durante l’ultimo consiglio comunale con la speranza di raccogliere il voto unanime di tutti i consiglieri e nel quale si chiedeva alla Regione di: “continuare a riconoscere nel prossimo piano socio sanitario l’ospedale di Pergola ancora ospedale per acuti”, Pergola Unita ha deciso di trasformare la richiesta di ISTITUZIONE DELLA COMISSIONE CONSIGLIARE SANITA’ (già inoltrata al sindaco dal 23 aprile senza aver ottenuto alcuna risposta) in nuovo o.d.g. da discutere nel prossimo consiglio.

“Vorrei ricordare all’amministrazione che vede nemici dappertutto” sottolinea il presidente Mattia Priori “che Pergola Unita è un’associazione di circa cento persone pergolesi che hanno a cuore Pergola e che si impegnano in tante attività per questa città e con un autonomo direttivo. Tra esse i tesserati del Pd o di altri partiti si contano sulle dita di una, massimo due, mani.

Se fosse un’associazione con l’obiettivo di curare gli interessi di un solo partito, il sindaco dovrebbe spiegarci allora perché, ad esempio proprio in tema sanità, il 23 aprile 2015 abbiamo richiesto l’istituzione della commissione Consiliare Sanità allargata ai rappresentanti delle categorie di settore e ai rappresentanti dei cittadini. Richiesta così formulata proprio affinché tale organo sia SUPER PARTES E PRIVO DI COLORI POLITICI per poter effettuare al meglio il monitoraggio e la raccolta di istanze sulla Sanità e sull’Ospedale Santi Carlo e Donnino di Pergola. Sulla commissione non ci è mai arrivata risposta, tanto che il 27 giugno siamo stati costretti a trasformare questa richiesta in un o.d.g. da discutere nel prossimo consiglio.

Il sindaco, grazie alla nostra richiesta, ha ora in mano la possibilità di porre fine a tutte le sterili discussioni che di certo non risolvono questo importante problema. Ha la possibilità di unire tutti i cittadini e tutte le parti sociali in un unico fronte, superando il partito preso. Cosa che noi cerchiamo di fare da tempo attraverso la nostra nuova associazione di cui il nome ne evoca l’intento e che spetta al sindaco attuare concretamente in questo momento, anziché continuare a dividere la città in finti buoni e finti cattivi. Vorrà farlo o vorrà continuare ad individuare in noi nemici che in realtà non esistono?

 

Ci auguriamo inoltre che l’amministrazione inizi quanto prima a parlare anche di altro oltre al tema ospedale dove è facile fare populismo e crearsi finti nemici. Come possiamo infatti tutelare i servizi della nostra cittadina se prima non facciamo in modo che le persone continuino a viverci e ad avere i motivi per farlo?

Pergola ha perso quasi 400 abitanti nei 6 anni di amministrazione Baldelli, decrescendo 6 volte e mezzo più velocemente dei comuni limitrofi.

Il saldo tra le attività aperte e quelle chiuse (dati camera di commercio) risulta essere negativo di circa 140 unità in questi ultimi 6 anni, ovvero chiude un’attività ogni 15 giorni.

La politica sul turismo non ha prodotto alcun risultato economico concreto: quanti giovani trovano a Pergola opportunità di lavoro in questo settore?

 

Noi, proprio per questo, continuiamo a suggerire senza esito tante piccole iniziative, come la NO TAX AREE PER LE NUOVE IMPRESE o la TASSAZIONE PROGRESSIVA SUI REDDITI. Tutte idee che ricevono sempre secchi NO o addirittura derisioni.

Ci teniamo a far notare che nell’ultimo consiglio comunale sono accadute inoltre cose molto importanti di cui non si parla. Oltre all’uscita dalla maggioranza di Rita Temperini, che ha votato addirittura a favore su due nostri punti all’ordine del giorno, Pergola unita ha chiesto, ottenendo i soliti NO, la riduzione delle tariffe mensa scolastica, l’istituzione dei tirocini scuola lavoro, l’adesione alla strategia aree interne.

Probabilmente questi sono argomenti di cui non interessa parlare alla maggioranza, argomenti sui quali non può fare del facile populismo ma che invece toccano le famiglie pergolesi da molto, molto vicino”.

2015-07-02-CommissioneSanita

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.