News Ticker

Ospedale di Pergola: dopo medicina e riabilitazione ora anche chirurgia ha il suo primario

Il dott. Francesco Vittorio Gammarota è ora a tutti gli effetti il primario di chirurgia dell’ospedale di Pergola e prenderà servizio a partire da metà febbraio 2017.

Dopo la determina 848 dell’ottobre 2015 con la quale l’allora direttore d’area vasta lo aveva nominato come nuovo primario dell’ospedale pergolese e in seguito alla sentenza del TAR che lo ha confermato nel ruolo di direttore medico di struttura complessa di chirurgia generale, oggi abbiamo ricevuto la notizia che vogliamo riportare a tutti i cittadini della firma del contratto tra il dottor Gammarota e l’ASUR Area Vasta 1.

Con questo ultimo passaggio, l’ospedale di Pergola ha ora tutti i suoi 3 primari nei relativi reparti:

– il dott. Luccarelli per il reparto di Medicina,
– il dott. Maurizi per il reparto di Riabilitazione,
– il dott. Gammarota per il reparto di Chirurgia.

Dopo il raggiungimento di questo risultato IMPORTANTISSIMO per la comunità pergolese e non solo, comunicato oggi direttamente dal vice-presidente del Consiglio Regionale delle Marche Renato Claudio Minardi, il nostro lavoro di confronto e richiesta agli organi istituzionali continua affinché attorno al primario vengano colmate le lacune di un reparto che deve tornare ad essere efficiente al 100% in ogni suo dettaglio.

Abbiamo quindi rinnovato da subito agli organi regionali preposti l’esigenza di POTENZIARE ORA L’EQUIPE CHIRURGICA COMPRENDENDO ANCHE IN PIANTA ORGANICA UNO STABILE SERVIZIO DI ANESTESIA, esigenza già da tempo rappresentata anche attraverso il documento consegnato al presidente della Commissione Sanità dott. Volpini nell’ottobre 2015, come potete leggere al seguente link:
https://www.facebook.com/PergolaUNITA/photos/a.224146294376218.1073741828.224142501043264/318568311600682/?type=3&theater.

Il dottor Gammarota, che abbiamo immediatamente raggiunto e incontrato per dargli il nostro benvenuto, ha nel suo curriculum un’esperienza di 15 anni all’ospedale Sant’Eugenio di Roma ed è un professionista con un’importante esperienza anche in chirurgia d’urgenza, attività che può essere molto utile in una struttura per acuti di area disagiata come il nostro ospedale, anche per aspetti di primo intervento e pronto soccorso.

L’ospedale di Pergola sta diventando, come previsto dal piano socio sanitario, il riferimento dell’entroterra e dell’Alta Val Cesano, oggi ancora di più alla luce dell’avvenuta riconversione degli altri presidi territoriali in ospedali di comunità.

QUESTA E’ UNA GRANDE OPPORTUNITA’ PER LA NOSTRA CITTADINA, CHE PER LA PRIMA VOLTA NELLA SUA STORIA SI TROVA AD AVERE INSIEME AD URBINO QUESTO RUOLO DI DI RIFERIMENTO PER TUTTO L’ENTROTERRA.

E’ questo il motivo per il quale ci siamo sempre opposti a chi voleva censurare totalmente l’operato della Regione riguardo le scelte politiche sull’ospedale di Pergola, senza distinguere tra i problemi tecnici che vanno risolti e l’utilizzo di questi per farne argomento di opportunità politica.

All’atteggiamento dell’amministrazione comunale pergolese che ogni giorno e sempre più chiaramente antepone le proprie esigenze politiche di carriere personali a quelle concrete della nostra città e che piuttosto che prendersi cura nel dettaglio dei problemi di Pergola affronta il tema sanità nei termini di una protesta generale alla ricerca solo di consenso elettorale, noi vogliamo anteporre anche in questo 2017 quel modo di fare istituzionale e di relazioni, concentrato sulle esigenze reali della nostra comunità.

QUESTA E’ LA MIGLIORE RISPOSTA CHE POTEVA ARRIVARE A CHI CI HA SEMPRE DEFINITO “BUGIARDI GALOPPINI DI PARTITO” E “VENDITORI” DI PENTOLE”.

Il nostro interesse è da sempre quello di adoperarci in maniera gratuita e disinteressata per la nostra città.

2017-01-OspedalePrimarioChirurgia-Articolo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*